Gestione Social media: il 2016 ed il futuro di Facebook

Web

Inside

Blog

News dalla nostra web agency

17 Febbraio 2017

Gestione Social media: il 2016 ed il futuro di Facebook

Categorie: Social Media Marketing,

Chi si occupa della gestione social media o semplicemente è interessato al mondo della comunicazione sociale, avrà probabilmente letto la notizia delle aspettative negative per il più noto tra i social: Facebook. Dai conti all’abbandono da parte dei millennials, la crescita di Facebook sembrava potesse aver subito un arresto. Sembrava, perché i dati relativi al 2016 hanno mostrato esattamente il contrario.

Gestione Social media: il 2016 ed il futuro di Facebook risultati in crescita

Facebook 2016: risultati in crescita per il più celebre dei social

Facebook è morto, viva Facebook! Potremmo iniziare con la rivisitazione del celebre motto per fare un bilancio dell’anno da poco terminato per il più noto dei social media e per il suo futuro. La società americana ha di recente comunicato i dati finanziari relativi al quarto trimestre: Facebook ha aumentato il proprio fatturato del 51% raggiungendo la cifra record di 8,81 miliardi di dollari. La somma, già esorbitante, si riferisce però solo all’ultimo periodo dell’anno; infatti nel 2016 il fatturato è stato pari a 26,8 miliardi, con una crescita del 57% rispetto all’anno precedente.I dati finanziari non sono però gli unici con il segno positivo, come dimostrano i dettagli relativi all’utilizzo da parte degli utenti (millennials inclusi).

In crescita gli utenti di Facebook

Parallelamente ai soldi nelle casse del gigante americano, cresce anche il numero di utenti che ha utilizzato il social media nel corso del 2016. Sono state infatti 1,23 miliardi le persone che hanno avuto accesso a Facebook, cioè il 18% in più rispetto all’anno precedente. Traducendo, significa che in media quasi una persona su sei, dai neonati agli anziani di ogni parte del mondo, ha un profilo sul social network (il dato è ovviamente medio, non considera da esempio la gestione social media da parte di agenzie specializzate o i molteplici profili aziendali). A crescere non sono solo gli utenti in generale ma anche coloro che utilizzano Facebook dai dispositivi mobili, che hanno fatto segnare un +23%, un dato da tenere in forte considerazione per chi vuole sfruttare la gestione social media per finalità di web marketing. Secondo i dati comunicati da Facebook stesso,sembra proprio il mobile il fattore trainante della crescita continua. Se infatti nell’ultimo trimestre 2015 erano 934 milioni gli utenti che utilizzavano il social da mobile, nello stesso periodo 2016 essi sono cresciuti fino alla quota di 1,146 miliardi.

Più utenti da mobile = più incassi

Nonostante in molti siano abituati a pensare a Facebook come ad uno strumento gratuito, gli introiti pubblicitari generati grazie alle inserzioni a pagamento sono tutt’altro che trascurabili. Importante per questo aspetto è sottolineare come la maggior parte del fatturato derivante dalle App e contenuti pubblicitari a pagamento derivi proprio dal mobile, strumento sul quale Facebook punterà prevalentemente per il prossimo futuro. Ma cosa aspettarsi da Facebook per l’anno in corso?

Facebook 2017: gestione social media e le tendenze da tenere in considerazione

Gestione Social media: il 2016 ed il futuro di Facebook tendenze 2017

Chiunque si occupi di Facebook nella gestione social media, nel marketing o nella comunicazione, deve tenere innanzitutto presente quanto detto fino ad ora: l’ampio uso dei dispositivi mobili da parte degli utenti. Ciò significa non solo considerare questo aspetto nella pubblicazione dei contenuti, ma anche fare in modo che la fruizione di siti, blog e di qualsiasi cosa a cui si rimanda tramite Facebook sia ottimizzata per l’utilizzo da questi dispositivi.

Alcune delle novità 2017 del social di Zuckerberg non sono state però ancora state svelate; la più importante potrebbe riguardare una modifica dell’algoritmo per i video, che potrebbe arrivare a privilegiare quelli di maggiore durata, con una forte differenza rispetto quanto visto fino ad ora.

La maggiore attenzione per i video verrebbe confermata anche dalla volontà di estendere la fruizione ai contenuti televisivi o comunque a video diversi rispetto a quelli creati dagli utenti. Al momento è ancora presto per capire se effettivamente l’importanza del video sarà tale, ad ogni modo ricordiamo che una corretta gestione social media non dovrebbe mai tralasciare questo tipo di contenuti, che continuano ad essere tra i preferiti degli utenti, soprattutto se di durata contenuta. Se desiderate creare video per una pagina Facebook però tenete presente sempre un fattore: il video deve essere piacevole per l’utente, e apportare una sorta di guadagno all’esperienza di visione; diversamente l’utente finirebbe per avere un’opinione negativa dei contenuti veicolati dal video e dalla pagina che lo ha pubblicato. Piuttosto di un video fatto male quindi, meglio dedicare spazio a contenuti grafici e di scrittura curati e interessanti, limitando la presenza dei video a contributi di valore ma meno frequenti.

Dubbi sulla corretta gestione social media? Siamo qui per aiutarvi!

Contatta Web Inside

Compila la form di contatto un nostro esperto sarà a tua disposizione per offrirti una consulenza gratutita

Andrea

Andrea

Presidente
Email: andrea@webinsideagency.it
Cel:
Luciana

Luciana

CEO
Email: luciana@webinsideagency.it